sabato 23.02.2019  08.02

96° Assemblea Ordinaria dei Soci della Bcc di Gradara


Domenica mattina, 27 maggio, presso il Cinema Teatro Astra di Gabicce, si è tenuta l'annuale Assemblea Generale dei soci della Banca di Credito Cooperativo di Gradara, un evento che, nell'occasione di presentare il bilancio d'esercizio, sa anche connotarsi in un'atmosfera familiare di festa. Una Banca che sa aggregare non solo per le ragioni professionali tipiche dell'azienda come istituto  di credito, ma anche per le capacità relazionali e umane che sa mettere in campo chi la guida e la gestisce, e anche chi vi opera.
L'Assemblea dei soci della Bcc di Gradara ha approvato il bilancio d'esercizio dell'anno 2006.
Raccolta: 393,11 milioni di euro (più 15,79%).
Impighi con la clientela: 339,57 milioni di euro (più 19,01%).
Utile netto d'esercizio: 4,8 milioni di euro (più 2,84%).
Patrimonio sociale: 38,7 milioni di euro (più 13,32).
Nel corso dell'assemblea generale sono stati eletti come membri del Consiglio d'Amministrazione per il prossimo triennio: Fausto Caldari, Riccardo Romagna, Massimo Arduini, Virgilio Foschi, Stefano Gennari, Diego Maltoni, Francesco Tucci, Romeo Gerboni e Maurizio Semprini.
Come sindaci effettivi, eletti nel collegio sindacale: Claudio Marchetti, Vittorio Brunaccioni e Luigi Maffi. Come sindaci supplenti:
Marta Mascilongo e Sara Fulvi.
La Banca di Credito Cooperativo di Gradara dispone, tra le provincie di Rimini e Pesaro, di 14 filiali, compresa la filiale di Rimini, aperta da poche settimane, di 95 dipendenti e 1.600 soci.
Nel discorso di saluto, il presidente Fausto Caldari ha evidenziato i principi ispiratori di eticità e solidarietà che animano il particolare spirito aziendale di questa banca. "Una banca di credito cooperativo deve perseguire il miglioramento morale, culturale ed economico dei soci - ha esordito Caldari - promuovendo la cooperazione, l'educazione al risparmio, alla previdenza e la crescita sostenibile del territorio in cui opera. Risparmiare significa avere fiducia nel futuro e coltivare quell'ottimismo che è alla base di ogni attività d'impresa. Vantaggio economico e vantaggio sociale sono i cardini dei nostri servizi e della nostra attività tutta." Alla fine dell'assemblea, 600 soci si sono ritrovati, come tanti amici, al pranzo presso l'Hostaria del Castello di Gradara. Altri 500 soci hanno optato per la cena nello stesso ristorante. TUtti uniti da una cordiale aria di festa e simpatia.
Proprio una banca differente.

(articolo apparso su "La Voce", mercoledì 30 maggio 2007)

Vedi l'articolo originale >>



© 2019 Banca di Credito Cooperativo di Gradara, Via Mancini 21, 61012 Gradara (PU) c.f./p.iva 00131830416 - Cap. Sociale e Riserve al 31.12.2017 - Euro 78.566.454 Reg. Imprese di Pesaro-Urbino REA 1533 Reg. Trib. N. 88 - Iscritta all'Albo delle banche e aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari con capogruppo Iccrea Banca S.p.A., che ne esercita la direzione e il coordinamento -
C.A.B. 68330.0 - ABI 8578-7 - Numero Iscrizione Albo Enti Creditizi 2680.7.0 -- Iscritta con il numero A152967 all'Albo delle SocietÓ Cooperative
Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia (Art. 62, comma 1, decreto legislativo 23 luglio 1996, n. 415) Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo ed al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti
- web by dagomedia