sabato 23.02.2019  07.38
Soledad: foto, commenti e poesie di un viaggiatore "solitario"

Il volume di Emidio Bruni, il più giovane sindaco di Gradara nell'immediato dopoguerra, presentato a Pesaro

CATTOLICA - Domani pomeriggio, alle ore 17 nel palazzo della Provincia di Pesaro-Urbino (via Del Moro), sarà presentato il volume di fotografie, commenti e poesie "Soledad", di Emidio Bruni. Emidio Bruni, fratello di Bruno, pittore e scultore di grande successo in Germania e amico personale dell'ex cancelliere Schroeder, ha vissuto fino al 1967 a Cattolica dove la famiglia si era trasferita per il lavoro del padre presso le ferrovie dello stato. Nel '50, poco più che maggiorenne, Emidio Bruni fu sindaco di Gradara (allora il più giovane primo cittadino d'Italia), ma dovette, nel '51, dimettersi perchè accusato (ingiustamente, come poi risultò) di avere "rubato" un carrarmato dell'esercito degli Alleati subito dopo il conflitto che in zona vide gli eserciti fronteggiarsi a lungo sulla linea gotica. Per 20 anni è stato consigliere provinciale e, dal '76 all'81, presidente degli ospedali riuniti di Pesaro. Pubblicista e autore di tre volumi di poesie e di un altro di fotografie, "Fragmenta Mundi", ha selezionato per "Soledad" gli scatti effettuati in 30 diversi paesi del mondo nel corso di alcuni decenni. Ha viaggiato moltissimo, attratto dalla bellezza della natura di posti lontani dalle frequentate mete turistiche. Afferma che il più bel viaggio è quello fatto "in solitaria" perchè il modo di divertirsi da soli è vastissimo, specialmente  per chi, come lui, è animato dallo spirito del vero viaggiatore: un Ulisse sempre proteso verso nuove scoperte nel mare della conoscenza. Nelle sue foto sono ritagliate le emozioni e i palpiti che scenari sempre imprevisti suscitano. La solitudine (soledad) è la vera protagonista delle immagini: la solitudine dei soggetti ripresi, siano essi paesaggi o persone, e la solitudine di chi sta dietro l'obiettivo alla ricerca dell'inquadratura giusta nel momento giusto. Anche le poesie sono fotografie di luoghi: raccontati da chi osserva da dietro l'obiettivo. Paradigma di solitudine è quella del "Natale fra i grattacieli... pieno di ricchezze inutili senza allegria". La solitudine come probabile cifra dell'anima per vivere da saggi, il viaggio della vita.
La conferenza di presentazione di "Soledad" sarà aperta da Fausto Caldari, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Gradara.  Interverranno poi, Paolo Sorcinelli, ordinario di Storia Moderna all'ateneo bolognese, e la professoressa Ninel Donini. A tutti i presenti sarà consegnato il volume in omaggio, che rappresenta il terzo evento editoriale con il quale la Banca di Credito Cooperativo di Gradara promuove in territorio pesarese per la conoscenza e la valorizzazione storica e culturale di ambiti e autori locali.

Wilma Galluzzi

(articolo apparso su "La Voce", venerdì 25 maggio 2007)

Vedi l'articolo originale >>



© 2019 Banca di Credito Cooperativo di Gradara, Via Mancini 21, 61012 Gradara (PU) c.f./p.iva 00131830416 - Cap. Sociale e Riserve al 31.12.2017 - Euro 78.566.454 Reg. Imprese di Pesaro-Urbino REA 1533 Reg. Trib. N. 88 - Iscritta all'Albo delle banche e aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari con capogruppo Iccrea Banca S.p.A., che ne esercita la direzione e il coordinamento -
C.A.B. 68330.0 - ABI 8578-7 - Numero Iscrizione Albo Enti Creditizi 2680.7.0 -- Iscritta con il numero A152967 all'Albo delle SocietÓ Cooperative
Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia (Art. 62, comma 1, decreto legislativo 23 luglio 1996, n. 415) Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo ed al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti
- web by dagomedia