domenica 16.12.2018  02.49

Cari Soci,

I Consigli di Amministrazione delle due banche a conclusione delle trattative ed in conformità alle intese raggiunte, hanno deliberato di procedere, previa approvazione Assembleare, all’unione dei due Istituti. Unione che avverrà, per il tramite di un processo di incorporazione della Banca di Credito Cooperativo di Gradara Soc. Coop. nella RiminiBanca Credito Cooperativo.

Dall’operazione nascerà un nuovo Istituto che avrà come ragione Sociale “RivieraBanca Credito Cooperativo di Rimini e Gradara - Società Cooperativa” ed avrà tutte le caratteristiche necessarie per rappresentare le peculiarità della compagine sociale essendo la stessa la principale base della clientela per cui è intendimento ancor maggiore promuovere il coinvolgimento di tutti i soci nella vita della nuova istituzione, individuando formule che facilitino l’espressione delle indicazioni degli stessi e la rilevazione delle loro effettive esigenze.

La Banca d’Italia ha approvato il suddetto progetto, consentendo l’avvio formale dell’iter procedurale del progetto di fusione.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 2501-septies del codice civile, sono pubblicati sul presente sito internet della Banca di Credito Cooperativo di Gradara Soc. Coop. e ivi resteranno a disposizione dei signori Soci fino a quando la fusione sarà deliberata dall’assemblea straordinaria, i documenti di seguito riepilogati ed analiticamente allegati:

  1. “Progetto di fusione” redatto a norma dell’art. 2501-ter c.c.;
  2. Relazione dell’Organo Amministrativo” redatta ai sensi dell’art. 2501-quinquies c.c.;
  3. I bilanci completi degli ultimi tre esercizi (2015, 2016 e 2017) della Banca di Credito Cooperativo di Gradara Soc. Coop. e i bilanci completi degli ultimi due esercizi (2016 e 2017) di RiminiBanca Credito Cooperativo;
  4. Le situazioni patrimoniali alla data del 30.09.2018 della Banca di Credito Cooperativo di Gradara Soc. Coop. e di RiminiBanca Credito Cooperativo.

ll Progetto di Fusione sarà sottoposto al voto dell’Assemblea Generale Straordinaria dei Soci delle rispettive Banche di Credito Cooperativo.

Se le assise esprimeranno un parere favorevole sul progetto, dopo quelli già ottenuti dai rispettivi Consigli di Amministrazione e dalla Banca d’Italia, il progetto aggregativo ai fini contabili e agli effetti fiscali avrà decorrenza dal 1° aprile 2019 e le due BCC diventeranno ufficialmente una realtà unica.

Progetto di fusione redatto a norma dell’art. 2501-ter c.c.

“Relazione dell’Organo Amministrativo” BCC Gradara redatta ai sensi dell’art. 2501-quinquies c.c.

“Relazione dell’Organo Amministrativo” RiminiBanca redatta ai sensi dell’art. 2501-quinquies c.c.

Bilancio 2015 BCC Gradara   Bilancio 2016 BCC Gradara  Bilancio 2017 BCC Gradara

Bilancio 2016 RiminiBanca  Bilancio 2017 RiminiBanca

Situazione patrimoniale alla data del 30.09.2018 BCC Gradara

Situazione patrimoniale alla data del 30.09.2018 RiminiBanca

Per consultare i file firmati digitalmente dal Legale Rappresentante cliccare qui



© 2018 Banca di Credito Cooperativo di Gradara, Via Mancini 21, 61012 Gradara (PU) c.f./p.iva 00131830416 - Cap. Sociale e Riserve euro 75.313.418 al 31/12/16 Reg. Imprese di Pesaro-Urbino REA 1533 Reg. Trib. N. 88 -
C.A.B. 68330.0 - ABI 8578-7 - Numero Iscrizione Albo Enti Creditizi 2680.7.0 -- Iscritta con il numero A152967 all'Albo delle Società Cooperative
Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia (Art. 62, comma 1, decreto legislativo 23 luglio 1996, n. 415) Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo ed al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti
- web by dagomedia